05/04/09

Estate Western III

0 Estate Western 03 firme III
Il selvaggio West

-Serve aiuto, cow boy?- chiede Magaskawee, scendendo da cavallo, e avvicinandosi a Tessy, che rimane appoggiato alla fiancata della macchina.

-Se sei un meccanico, un aiuto lo gradirei, altroché!

La ragazza sorride, dando occhiate veloci all'auto ferma sul ciglio della strada, sotto i primi raggi del sole, ancora tenui, ma che preannunciano una giornata arida e rovente, e al carrello appendice.

-Mai fidarsi dei motori meccanici, prima o poi ti tradiscono... hanno il cuore di metallo, freddo e artificiale. Quello di Blue Angel,- dice, accarezzando il suo cavallo, -non mi tradirebbe mai!

Tessy ricambia il sorriso, -Nemmeno quello di Green Waver, se è per questo,- a quel nome un allegro nitrito esce dal roulottino, -ma la strada è lunga da Frisco a Kayenta a dorso di cavallo!

-Vieni da San Francisco? Da qui al paese ci sono poche miglia, invece,- risponde l'indiana ridendo, -sella Green Waver, ti accompagno dal meccanico.

Tessy e Magaskawee cavalcano al piccolo trotto, mentre il Sole continua la sua parabola nel cielo, arroventando sempre di più l'atmosfera. Il buscadero osserva curioso le sentinelle di roccia che sorvegliano il deserto rossiccio. Le ha viste tante volte nei film, immaginando come sarebbe stato trovarsi al loro cospetto. Ora che c'è prova una strana sensazione, come essere catapultato nel selvaggio West dei suoi miti. Il fatto di cavalcare in quel territorio fianco a fianco con un'indiana, amplifica la sensazione di trovarsi ai tempi delle diligenze, e gli archi con le frecce.

-Hey!- esclama Magaskawee, -Ne avrai di tempo per ammirare il panorama, una volta riparata la macchina. Ora prova a starmi dietro!- conclude, lanciando Blue Angel al galoppo.

Tessy, con un brusco salto temporale che lo riporta al presente, incita Green Waver a seguire l'agile ed elegante stallone, che già l'ha distanziata di alcune decine di metri.

La corsa lungo la pista di terra battuta, che si allontana sempre di più dall'autostrada, addentrandosi in pieno deserto, prosegue per una decina di miglia, con Magaskawee che mantiene la testa, e Tessy che continua a incitare la sua giumenta affinché non perda terreno.

L'andatura sostenuta ha un rallentamento una volta raggiunta la periferia del paese. Magaskawee ferma Blue Angel davanti a uno stabile anonimo, sulla cui porta campeggia la scritta “Mechanical Services”. Senza aspettare che Tessy la raggiunga, dà al meccanico -che, avendo sentito il rumore degli zoccoli dei cavalli sull'asfalto, è uscito dall'officina- alcune indicazioni. Quindi lo saluta, proprio mentre il buscadero sta scendendo di sella.

-Gli ho spiegato dove si trova il tuo stallone di metallo- gli dice con tono ironico, -Mike è il miglior meccanico del West, vedrai che in un paio d'ore potrai riprendere il tuo viaggio per Kayenta.

-Ti ringrazio. E' stata una vera fortuna che tu passassi da quelle parti. Se non fosse per te ora starei friggendo sotto questo sole impietoso... e grazie anche per la corsa!

-E' un dovere da queste parti soccorrere i cow boy in difficoltà... e in alcuni casi anche un piacere- risponde, facendogli l'occhiolino, dopo aver dato una rapida occhiata alla figura alta e prestante di Tessy, -Ora devo andare, ti lascio in buone mani, e sono sicura che ci rivedremo presto. A proposito, io sono Magaskawee, Maggie per gli amici- conclude, porgendogli la mano, e un sorriso aperto e spontaneo, che mette in risalto i perfetti lineamenti del bel viso.

-Ci conto Maggie. Io sono Tess, Tessy per gli amici- replica lui stringendole la mano.

-Allora a presto, Tessy- dice lei, rimontando a cavallo.

-A presto Maggie... ma dove ti trovo?

-Lo scoprirai presto!- risponde la ragazza, che senza aspettare replica, parte al galoppo.

Tessy la osserva allontanarsi, abbassandosi la falda dello Stetson, che copre il suo sguardo divertito, e profondamente affascinato.

7 commenti:

  1. caspita, adesso sono curioso di sapere la fine!

    ciao ragazzi, molto accogliente il vostro blog!

    grazie per aver linkato il mio, ho subito ricambiato.. a presto!

    RispondiElimina
  2. niente male questa epopea western :)
    (grazie per essere diventato mio lettore!)

    RispondiElimina
  3. Ciao! Sono in visita a voi, complimenti, il vostro lavoro è grande. Congratulazioni. Ho visitato il tuo blog. Mi sento onorato e felice andando qui. Bela pubblicazione de "Il Selvaggio West", chiedo di lavoro. Ogni persona nella nostra vita non è in corso da solo, di essere unico, lascia un pezzo di te e prende un pezzo di noi. Ci si incontrerà sempre qui. Attendo la vostra visita. Inoltre vorrei un grande giorno. Molto luminoso, il successo e la pace. Godspeed.

    Valdemir Reis

    RispondiElimina
  4. ah!...ke bella cavalcata:)))))))è ciò ke mi servirebbe adesso...una bella e veloce cavalcata... il possente Blu Angel è + rapido della bella Green Waver??...mmm...vedremo:))) caspiterina...siamo solo all'inizio e la story si fa già intrigante... in 2..fate faville my friends:) vi stritolo forte smack smack bye..

    RispondiElimina
  5. AUGURI DI BUONA PASQUA
    DA LIBERO59

    RispondiElimina
  6. ...meraviglioso.....semplicemente meraviglioso.....

    RispondiElimina
  7. mi piacerebbe (dato ke sono appiedata) fare un'altra cavalcata...aspetto trepidante il seguito:-))))... tranquilli...nada fretta, c'è tempo...smuack smuak:))))))))))) bye my friends

    RispondiElimina